lunedì 29 settembre 2008

NIKE

Video raccapricciante sulla famossima Nike, facendo fabbricare la maggior parte delle scarpe da ragazze adolescenti a meno di 40 centesimi l'ora in Indonesia e con l'appoggio del brutale regime Indonesiano. VERGOGNA per la Nike che fa miliardi di dollari a discapito di questi poveri bambini e fregandosene di migliaia di morti causati dal suddetto regime.
Un grande VAFFANCULO alla NIKE ed al suo ex amministratore delegato Phil Knight definito un criminale d'azienda nel libro di Michael Moore.
Un grande grazie per il suo coraggio a Michal Moore (il Beppe Grillo americano) che ci porta a conoscenza di questi gravissimi fatti che nessuno denuncia.

18 commenti:

Alessio ha detto...

ciao grazie per la visita, volevo informarti che ho inserito il tuo link diretto nella mia pag amici...aspetto da parte tua lo scambio grazie

digito ergo sum ha detto...

anche a denunciarli, cambia nulla. ci indignamo un po' eppoi andiamo tutti da Mc Donald's... ;-)

Non c'è da stupirsi, negli ultimi 2 secoli abbiamo esportato di tutto, tranne i diritti umani...

Manu ha detto...

Hai ragione: Michael Moore è veramente un eroe dei tempi moderni.
Sono Manuel di ManuBlog e volevo farti i complimenti per il blog; ti va uno scambio di link? Fammi sapere, ciao!

pocoto-pocoto ha detto...

@ digito ergo sum:
hai ragione, certo con me Mc Donald's morirebbe di fame visto che i loro prodotti fanno veramente schifo e su pure costosi.
Magari portare qualche scarpa nike in meno....
@ manu:
tanto di cappello a questa gente che ha il coraggio di denunciare senza nessuna paura. ok per scambio link... già fatto

Manu ha detto...

Ti ho linkato anche io, ciao!

Marco ha detto...

ciao, ho provveduto a linkare il tuo blog nella mia sezione link amici accessibile dalla mia homepage:
http://marco-economiaemanagement.blogspot.com/
mi farebbe piacere se tu ricambiassi il favore, in ogni modo se non sarai interessato cancellerò il tuo link, spero nella tua collaborazione, saluti Marco.

pocoto-pocoto ha detto...

@ marco:
ok linkato.
ciao e grazie

suburbia ha detto...

Sapevo di questo e infatto sono tante ormai le cose che nel mio piccolo boicotto.
Solo cosi possiamo sperare di "contare" , piu' che in cabina per certi versi
ciao

Michele Lan ha detto...

Dovremo evitare di comprare nike o scarpe prodotte in paesi in via di sviluppo, il problema che non conosco società che non producono in asia, persino i grandi marchi italiani, gucci, prada ecc una percentuale del prodotto viene fatta fuori dall'Italia.. Lo raccontava una trasmissione ru RAI 3...

pocoto-pocoto ha detto...

@ suburbia:
hai perfettamente ragione nel mio piccolo anche io faccio dei piccoli boicottaggi. Comunque questo deve essere il vero spirito dei blog e della rete. Più persone possibile devono sapere cose che nessun pseudogiornalista dirà.

pocoto-pocoto ha detto...

@ michele lan:

anche quello che dici tu è vero. Però mi piace pensare che questi pseudoimprenditori sanno che tutti noi abbiamo scoperto il loro modi di agire e si devono preoccupare.
ciao

Maria Rita ha detto...

Certe cose, ormai, sono note da tempo... La cosa assurda è che queste persone, che si arricchiscono a scapito di bambini e adolescenti sfruttandoli in maniera disumana, non vengono fermate.
C'è da dire anche che ad essere fermati dovrebbero essere non solo coloro che stanno dietro grandi marchi come "Nike" e "Mc Donald's", ma anche una serie di individui "invisibili" che comunque non hanno rispetto per l'infanzia. Penso ai tanti bambini che, ancora oggi, lavorano nelle industrie per la tintura di pelli o vengono impiegati nelle catene di montaggio anche per 18 ore al giorno.

pocoto-pocoto ha detto...

@ maria rita:

come non darti ragione. La cosa che più mi angoscia è pensare a tutti i bambini che non hanno e non avranno mai la gioia di aver conosciuto un'infanzia spensierata che ritengo sia il periodo più bello della vita.
grazie per il tuo commento

Mauro P. ha detto...

Giustissima la causa, però, diamo a cesare quel che è di cesare, non diamolo a Moore....lui ha fatto di sicuro ottime cose, ma il merito di aver scoperto cosa c'è dietro alla Nike non credo sia suo.

Comunque, come la Nike sono anche tutte le altre grandi aziende (e anche quelle piccole), basta guardare le etichette dei propri vestiti per capirlo. La Nike ha solo il "merito" di aver inventato il metodo.

pocoto-pocoto ha detto...

@ maro p.
non so se il merito sia di Moore, ma ammiro moltissimo il suo coraggio per averlo denunciato.
Purtroppo come tu ben dici tutti le indutrie lo fanno e la cosa mi angoscia molto

Mauro P. ha detto...

Guarda, non per screditare Moore, però c'è da dire che, per esempio, il suo film sulla guerra in Iraq doveva inizialmente essere distribuito dalla Disney (società che come la Nike produce in aziende che sfruttano i lavoratori: vedi scandalo di Haiti)...comunque il problema non cambia. Intanto compriamo Made in Italy. Non è una garanzia assoluta, però di certo è meglio di un palese Made in China.

Post azzeccato comunque.

pocoto-pocoto ha detto...

@ mauro p.:
hai ragione bisognerebbe comprare prodotti italiani, sperando che questi prodotti non siano fatti anche loro all'erstero per poi appiccicarci la targhetta made in itay.
grazie del commento

Anonimo ha detto...

ciao, ti andrebbe uno scambio link con il nostro sito: www.madoccasions.com

fammi sapere: tiscmail000@gmail.com